Il tuo browser non supporta JavaScript!

Laurana Editore: Rimmel

Narrativa italiana - per raccontare la vita non occorre essere saggi

Il clima ideale

di Franco Vanni

editore: Laurana Editore

pagine: 320

Una missione: scoprire chi è Nina. E cercare di restare viviBosnia orientale, 1992. Sono tutti morti, tranne una ragazza di 16 anni. Ha visto uccidere i suoi genitori ed è prigioniera di Dragan, capo di una formazione paramilitare.Milano, vent’anni dopo. Michele fa il lobbista, o il “creatore del clima ideale per i clienti”, come dice. È abituato ad avere il controllo in ogni situazione.Ma tutto cambia quando nonno Folco lo incarica di scoprire chi sia davvero Nina, cameriera serba che lavora a Tirana. Qualcosa va storto. Troppa gente si fa male. Qualcuno segue Michele. Perché il nonno vuole informazioni su Nina? Perché tutti quelli che entrano in contatto con lei rischiano la vita?Le risposte si nascondono in un intreccio di indagini private, truppe mercenarie, ambizioni politiche e viaggi notturni fra Milano, l’Albania, la Serbia e la Bosnia. Il clima ideale è un thriller che accompagna il lettore lungo un percorso di sangue, che dalle SS di Adolf Hitler porta alle squadre della morte nell’ex Jugoslavia. Fino al cuore nero dell’Europa.
16,00

Divorare Milano

Un romanzo ai tempi dell'Expo

di Gabriele Dadati, Marco Drago, Lucia Tilde Ingrosso, Pierfrancesco Majorino

editore: Laurana Editore

pagine: 160

Il vero spettacolo non è mai sul palco. Ma dietro le quinteI potenti del mondo, per reggerne le sorti, hanno bisogno di tanto in tanto di vedersi tutti insieme in gran segreto. Mentre sulla scena pubblica sembrano in lite, sotto sotto sono tutti d’accordo per indirizzare il nostro futuro. Ma come fanno Obama e Papa Francesco, Zuckeberg e Bono Vox, la Merkel e tutti gli altri a incontrarsi? Se sparissero tutti lo stesso giorno, la gente se ne accorgerebbe. Per questo usano come paravento i grandi eventi a cui sono costretti a presenziare.È così che il 2 maggio 2015, dopo l’inaugurazione di Expo, tutti i potenti del mondo sono a Milano e si infilano nella stazionen Repubblica della metro per confabulare. Se non fosseche l’impianto di condizionamento della stanzetta segreta va a pallino e loro sono costretti a risalire in superficie. Inizia così una lunghissima giornata che intreccia i destini di gente quasi comune – un novantenne in libera uscita dall’ospizio e una ragazza che cerca lavoro, uno che deve prendere casa e un romantico alcolista – ai potenti del mondo in libera uscita...
14,00

Una specie di paradiso

di Fabio Guarnaccia

editore: Laurana Editore

pagine: 240

Com'è che i problemi di una famiglia scatenano una guerra di religione?Da anni ormai, la famiglia Olivi è divisa. Eugenio e Angelica, i genitori, vivono da separati nell'elegante palazzina del liberty al centro del Lazzaretto milanese. Marzio è a Londra per sfuggire alla madre mentre sua sorella Maria Teresa lavora in Cina, da dove sogna di rimettere insieme la famiglia a pezzi. Quando Marzio torna inaspettatamente a casa l’icona della Madonna custodita nella chiesa ortodossa del Lazzaretto piange. Infastidito dal miracolo, il giovane – polmesista di professione – la ruba d'istinto. Di colpo sì'interrompe l'eosodo dei fedeli strappati a Don Antonio, l’invidioso parroco di San Gregorio, e conquistati dal pope Vladimiro. Si mette in moto una folle ricerca  della Vergine, mentre cresce la diffidenza tra cattolici e ortodossi e di tutti nei confronti dei mosulmani: tra sensitivi filippini, surreali esperimenti di comunicazione e amori impossibili viene sconvolta la vita degli abitanti di questa inedita e litigiosa Gerusalemme nel cuore d'Europa. Una specie di paradiso ci regala un ritratto tragicomico e indiavolato che che mette alla berlina le fratture e i pericolosi tic del nostro tempo.
15,00

Favole del morire

di Giulio Mozzi

editore: Laurana Editore

pagine: 160

Quindici anni dopo Il culto della morti nell'Italia contemporanea, Giulio Mozzi raccoglie in Favole del morire un piccolo gruppo di testi scritti tra il 2003 e il 2014 nei quali ha continuato a esplorare, secondo le sue parole, "ciò su cui medito tutti i giorni: non la morte, ma il morire".Nulla di consolatorio o di edificante, peraltro, in questo libro; che fin dalle sue scelte formali - un andirivieni continuo tra prosa e, teatro, verso; una sintassi violentemente scorciata; un lessico brutale; una sovrapposizione sfrontata di tragico e comico - può sconcertare il lettore. E chi abbia il coraggio di addentrarvisi, come ci si addentra alle sagre nella Casa delle streghe, e di accogliere di favola in favola le mutevoli apparizioni del morire, incontrerà alla fine del testo la più paradossale delle dichiarazioni di fede (o, forse, di scetticismo radicale): "Questa è la speranza, un'immaginazione".Non sarà un caso, dunque, se l'immaginario e la scrittura richiamano così tanto e spesso quelli delle sedizioni dovute a Mozzi del piccolo, prezioso libro Dieci buoni motivi per essere cattolici (Laurana 2011) scritto insieme a Valter Binaghi. E infatti a Binaghi, scomparso il 12 luglio 2013, Favole del morire è dedicato.
14,00

I fantasmi non muoiono mai

di Lucia Tilde Ingrosso

editore: Laurana Editore

pagine: 384

Non c'è mai un momento in cui puoi dire con certezza di esserti liberato dei tuoi fantasmiIl ritrovamento di un anello rubato riapre il caso di Valeria Aldobrandi. Bella, bionda, ricca, morta ancora giovane in un incidente d’auto in Costa Azzurra: molte le analogie con Grace di Monaco. Le ipotesi si moltiplicano. E se fosse un omicidio? E se, invece, Valeria fosse ancora viva? Possibile che in quel giorno di dieci anni prima sia morto qualcun altro al suo posto? Ciò spiegherebbe il mistero di chi porta rose blu sulla tomba del figlio Vittorio.A indagare è Sebastiano Rizzo, ispettore di Polizia affascinante e tormentato. In una Milano gelida, vive una delle stagioni più impervie della sua vita professionale e personale. Accanto a lui una fidanzata (quasi) perfetta, un vice svagato, una madre orgogliosa, un Pm presenzialista e una collega tentatrice.Fra un colpo di scena e l’altro, quando Rizzo sarà a un passo dal perdere tutto, finirà per ritrovare se stesso. E risolvere un caso intricato come pochi altri. Un giallo classico, un'indagine fra i luoghi della questura e quelli dell'anima, una Milano sotto la neve, dal parco di Treno ai quartieri del centro. Soprattutto: una storia d’amore e di morte, delitto e riscatto.
16,00

Sirena (mezzo pesante in movimento)

di Barbara Garlaschelli

editore: Laurana Editore

pagine: 144

Quando il dolore cerca di zittirci, le parole segnano la rinascitaSiamo nell'agosto del 1981, in uno di quei lunghi pomeriggi estivi tutti uguali. Barbara ha caldo e si tuffa in mare. L'ha fatto chissà quante volte, ma questa sarà diversa. Prima di buttarsi, infatti, è un'adolescente qualsiasi. Dopo, causa una lesione alla quinta vertebra cervicale, diventerà una sirena. Ci vorranno dieci mesi d'ospedale e un rigoroso programma riabilitativo per completare la metamorfosi. Così da tornare a sbocciare in un corpo che, nonostante il dolore, non perde mai la gioia di stare al mondo. Affinché la carrozzina non sia un limite, ma un'opportunità. Sirena – "un piccolo miracolo laico" – racconta di quei mesi intensi. E il miracolo sta non solo in una testimonianza così autentica, ma anche nella voce singolare che la racconta: quella di una scrittrice che non rinuncia all'ironia per rendere il suo sguardo ancora più acuto. Così i nostri occhi si posano insieme ai suoi sui volti dei genitori, Franca e Renzo, dei medici, degli infermieri, degli altri pazienti. E da quei volti si solleva un senso di umanità bellissimo.Incondizionatamente amato dai lettori e dalla critica, il miracolo di Sirena torna a manifestarsi in questa nuova edizione.
12,00

Palermo Criminale

Il grande romanzo della città

editore: Laurana Editore

pagine: 273

C'era la speranza che tutto cambiasse.Ma ormai è solo un ricordoÈ il 2004. Mentre il Palermo vola verso la serie A spinto dai gol di Toni e dal genio di Corini, molte storie drammatiche si intrecciano sotto la frase: “Noi eravamo infinito, adesso siamopassato”, che una mano anonima ha scritto su un muro di via Resuttana.Omicidi, sparizioni e regolazioni di conti col passato, incidenti stradali che stravolgono vite, serial killer che uccidono solo scrittori e il festino di santa Rosalia che finisce nel sangue. E così ci si svela una Palermo dove la mafia è sullo sfondo e domina senza sparare, una Palermo città di adulteri pericolosi, una Palermo – a festa per la squadra di calcio – che veste in rosanero ma ha l'anima nerissima.In dodici capitoli che ricalcano i mesi dell’anno, i dodici autori di questo libro compongono il romanzo della città: un racconto corale e dolente come la vita dei suoi quartieri. Una prova d’autore che ha richiesto cuore per essere affrontata. E vinta.
16,50

Clisson ed Eugénie

Romanzo d'amore e di guerra

di Napoleone Bonaparte

editore: Laurana Editore

pagine: 112

Napoleone è il più grande statista dell'Europa moderna. Mai prima di lui il destino di un intero continente era conciso con quello di un solo uomo. Mai sarebbe successo in seguito.Ma il Napoleone di Clisson ed Eugénie è tutt'altro dal personaggio pubblico: acuto, dolente, metidabondo, si rivela un narratore che se non fosse stato reclamato dal campo di battaglia avrebbe forse dato ottimi romanzi alla Francia di inzio Ottocento. L'amore raccontato da lui è infatti pieno di contrasti, le psicologie dei suoi personaggi sono vivide e reali, la felicità è inesorabilmente inquinata dal torbido del disastro che si prepara. E poi che arriva.Ogni lettore si raccolga di fronte a queste pagine come di fronte a una scoperta. Immagini l'autore che si ritira dallo scontro, leva lo sguardo dall'orrore della guerra e lo volge verso l'abisso più profondo: se stesso.
9,00

Lorenzo Segreto

di Fausto Vitaliano

editore: Laurana Editore

pagine: 320

Un filo lungo più di cinquant'anni. Una ragnatela intricata. E, al centro, il Grande Ragno in attesaDeve esserci una ragione per cui siamo nati. La domanda tormenta Lorenzo Segreto fin da bambino, quando si sedeva sull'erba insieme a Valter guardando il mondo e stupendosene.I due fratelli vivono in una provincia dove per decenni hanno trivellato per cercare petrolio, ma hanno trovato carcasse di cristiani e bombe inesplose. Sono soli: il padre li ha abbandonati, la madre ha perso la ragione e il nonno è stato cacciato. Valter è zoppo da una gamba. E, forse anche per questo, è diventato fascista. Lorenzo se ne deve andare da quel posto. E lui se ne va. Prima a Londra e poi a Milano. Diventa un brillante uomo di finanza. Lavora per la Crediback, il suo futuro è radioso. Ha anche conosciuto Adriana, che somiglia a una dea. Ma la domanda continua a tormentarlo: Per quale ragione sono al mondo? La risposta verrà da lontano, da un luogo che non ha più un nome e da una storia di guerra che nessuno vuole più ricordare. Perché anche a Milano, nel 2000, si sta combattendo una guerra. Non ci sono trincee né bombardamenti, ma la devastazione è la stessa. E c'è un'ultima cosa da chiarire: chi ci sta davvero raccontando la storia di Lorenzo Segreto?
16,50

Maledetto amore mio

di Pierfrancesco Majorino

editore: Laurana Editore

pagine: 166

Un suicidio.Un segreto.Un amore.E la verità, che arriva solo alla fineChi è davvero Markus, un omone di due metri che un giorno decide di buttarsi dal suo balcone al sesto piano? Che relazione aveva con lui Lisa, anziana donna che vive nello stesso stabile? Perché è così importante ogni fotografia che si trova nell’appartamento dell’uomo? Siamo alla periferia di Milano. Lo scenario è quello di un palazzo popolare in cui si intrecciano le vicende di una schiera di personaggi. Su tutti il vecchio Ivo e il giovane Little Boy. Una schiera di personaggi che ruotano attorno a un segreto che deve essere svelato, che riguarda i vivi come i morti, e di cui qualcuno ha la chiave. Mentre da tutt’altra parte sta Erika, che ogni giorno attende Thomas, l’uomo che ama, un fotografo spesso impegnato lontano da casa. Erika è la figlia di Lisa, ma non vuole più avere niente a che fare con lei. Con una scrittura chirurgica fatta di parole scelte con cura Pierfrancesco Majorino ci restituisce una storia del nostro tempo. Una storia piena di vita vera.
13,00

L'ordine di Babele

di Flavio Villani

editore: Laurana Editore

pagine: 470

La guerra nasconde misteri.La pace è il tempo per scioglierliSaigon, febbraio 1954: un inferno dove la lotta per la sopravvivenza e l’ambiguità sono il filo conduttore di ogni storia. E mentre gli ultimi fuochi della guerra bruciano vicende collettive e vite private, Vincent Pollack, agente del Dèuxieme Bureau, ha una missione da compiere: individuare ed eliminare Babel, la spia che ha messo in ginocchio l’intelligence francese. Ma a Saigon non c’è salvezza. Vincent precipita in una spirale di ossessioni, fino al collasso definitivo della colonia e alla fuga della moglie Isabelle, incinta di una bambina che vedrà la luce lontano da lì. Ma chi è il padre? Vincent? Oppure Pierre Kastòr, il sedicente psichiatra del Bureau? O forse Babel, chiunque egli sia? Ieri in Vietnam scoprire l’identità di Babel era una missione per i servizi segreti; oggi è una necessità vitale che spinge Emmanuelle, la figlia di Isabelle, a cercare nel mondo la risposta che serve a comprendere il mistero della propria esistenza.L’ordine di Babele, romanzo d’esordio di Flavio Villani, è un opera prima proidigiosa, che si dipana lungo sei decenni e tre continenti. Nelle sue pagine si incontrano e disperdono decine di personaggi- Ogni lettore vorrà sciogliere il mistero che ne è il cuore.
18,00

Inseguendo Gauguin

di Giuseppe Sforza

editore: Laurana Editore

pagine: 464

Un po' come l'Odissea.Ma con la regia di Monty PythonIl protagonista di Inseguendo Gauguin – il “ragazzo”, e non ha altro nome – incontra casualmente una ragazza e la Grande Occasione. Perderà istantaneamente questa e quella, e nel giro di quattrocento pagine mozzafiato se la caverà alla grande, diventerà adulto e rapace, si vendicherà dei cattivoni (ci sono sei tipi diversi di cattivoni, in questo romanzo), e porterà a casa un’Occasione ancora più Grande e una ragazza molto più bella e cazzuta della prima. Questo romanzo è pieno di personaggi che fanno esclusivamente ciò che non sanno fare: e lo fanno benissimo, combinando un sacco di guai. Questo romanzo contiene inseguimenti, risse, men in black, mafiosi triestini e colpi di scena in quantità superiori a qualunque altro romanzo italiano. Questo romanzo dà al lettore un divertimento sfacciato e intelligente. Questo romanzo è pop, è classico, è scanzonato, è bello come una giornata alle giostre da bambini.Inseguendo Gauguin è un esordio coi fiocchi, e Giuseppe Sforza finirà nel vostro scaffale accanto a Tullio Avoledo, Niccolò Ammaniti e – perché no? – Braccio di Ferro.
17,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.