Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'ingannevole fascino del passato

L'ingannevole fascino del passato
Titolo L'ingannevole fascino del passato
Autore
Collana Calibro 9, 29
Editore Laurana Editore
Formato
libro Libro
Dimensioni 14x21
Pagine 216
Pubblicazione 04/2023
ISBN 979-12-80845-29-0
 
16,00
 
Spedito in 3/4 giorni

Brenno Sandrelli è un perito assicu­rativo. Per far fronte ai debiti da cui è sommerso, si è inventato un se­condo lavoro, quello di investigato­re privato rigorosamente in nero e senza licenza. È una doppia vita che non gli risparmia insonnia, ansie e frustrazioni, sintomi che manifesta torturandosi le dita delle mani, pe­rennemente piene di cerotti.

Quando Manlio, il fratello che lo ha abbandonato ancora bambino in un istituto, ricompare dopo trent’anni, Brenno fatica ad accettarne la pre­senza. Ad aggravare la situazione ecco un nuovo imprevisto: il mare­sciallo dei carabinieri De Vita, soste­nendo di avere prove schiaccianti su un suo crimine passato, ricatta Bren­no, chiedendogli di accompagnare in macchina una persona fino al por­to di Genova senza fare domande e senza farsi notare.

Nell’apparente tentativo di farsi per­donare, Manlio si offre di andare al posto del fratello, il quale accetta. Da questo momento gli eventi pre­cipitano inesorabilmente: De Vita muore, forse suicida, e anche Manlio sparisce, lasciando Brenno nei guai. Davvero il carabiniere si è tolto la vita? Cosa si nasconde nel passato di Manlio e quali sono i motivi del suo ritorno in città?

Niente è come sembra e il finale sarà devastante per tutti.

 

Quarta di copertina

"L’insonnia, i cerotti sulle dita, la casa fredda e silente, l’approccio bulimico al lavoro, l’insofferenza verso gli altri, persino le passeggiate col cane parlando tra me. E l’amore idealizzato per una donna morta, Claudia. Erano tutti aspetti della mia esistenza che mi avevano trasformato in un altro, allontanandomi pian piano da me stesso. Dovevo affrontare il peso delle mie angosce, dei miei incubi, delle mie preoccupazioni o la loro ondata gigantesca mi avrebbe sommerso definitivamente".

Biografia dell'autore

Riccardo Landini

Riccardo Landini, emiliano, ha esor­dito nel 2009 col suo primo roman­zo, E verrà la morte seconda, che gli è valso l’interesse della stampa e dei lettori. A questo hanno fatto seguito, negli anni a venire, parec­chi altri lavori, soprattutto racconti, per Mondadori, Cordero, Eclissi e altri. Per Cento Autori ha pubblicato nel 2014 Il primo inganno, capitolo iniziale di una quadrilogia cui sono seguiti Non si ingannano i morti, Ingannando si impara e Senza trucco, senza inganno. Nel 2019 è uscito per Newton Compton il romanzo Il giallo di via San Gior­gio, uno dei best seller dell’anno, cui sono seguiti Il giallo della villa abbandonata, Segreti che ucci­dono e recentemente La strana morte di Alessandro Cellini.

Ha inoltre pubblicato altri tre ro­manzi per Clown Bianco e per Oligo Editore.

È altresì il Direttore artistico di Taro Noir, rassegna di scrittori del genere giallo, da lui creata per il Comune di Borgo Val di Taro.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.