TGCOM24 - SONO ATEO E TI AMO

Recensione di: Sono ateo e ti amo
17.02.2022

Torna in libreria la "letteratura del frattempo" di Irene Chias

A dodici anni dalla sua prima edizione, la casa editrice Laurana ripropone “Sono ateo e ti amo”, il romanzo d’esordio della scrittrice siciliana

Il frattempo sfugge alla linearità, alla conseguenziale concatenazione degli eventi scandita dal quotidiano, fino a diventare dimensione a sé stante, secondaria e parallela, ma inevitabilmente collegata a quella principale. Si vive, il frattempo, in una forma di attesa tra qualcosa che è avvenuto e quello che accadrà, spesso sospesi tra pensieri, progetti, programmi, aspirazioni. Esiste una letteratura del frattempo, fatta di narrazioni introspettive, che racconta sì fatti, ma da un punto di osservazione trasversale, a volte più approfondito, anche se all'apparenza meno diretto. "Sono ateo e ti amo", opera prima di Irene Chias uscita nel 2010 che torna in libreria ristampato da Laurana, ribalta la prospettiva del racconto usuale e proprio del frattempo fa il piano principale di narrazione, quello dal quale si snodano le vicende di Ulna, Adele ed Elena, le tre protagoniste.


CLICCA QUI per proseguire nella lettura

Sono ateo e ti amo

Sono ateo e ti amo

di Irene Chias

editore: Laurana Editore

Ulna, Adele ed Elena incarnano ciascuna una diversa declinazione del legame con la propria terra e con l’altrove, e sono unite l’una all’altra da brevi incontri e da un sottile filo di fame di vita. Tornata a Palermo dopo un’esperienza newyorkese di qualche anno, Ulna riporta con tono umoristico e disincantato le sue avventure lavorative e sentimentali siciliane. Da tempo a Lione, Adele non riesce a rientrare in Sicilia per i funerali della nonna e decide di volare a San Francisco per far visita a una vecchia conoscenza. Da Milano, dove lavora, Elena torna al paese per accudire la zia che le ha fatto da madre, ormai malata. Un soggiorno doloroso e rivelatore che le permetterà di vedere sotto una nuova luce relazioni passate e affetti antichi.Pubblicato per la prima volta nel 2010 da Elliot, Sono ateo e ti amo destò l’attenzione del mondo editoriale, venne selezionato fra i migliori sei esordi dell’anno da Scrittori in Città e valse a Irene Chias l’ingresso nell’elenco “Magnifici under 40” della narrativa italiana stilato da “Il Sole24Ore”.
16,00

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*