LIVESICILIA - NEGAZIONE

Recensione di: Negazione
05.12.2021

La “Negazione” di Bellavia

La storia di Alba e Sandro sullo sfondo di una Palermo contraddittoria e segnata dalla mafia

È​ in libreria​ il romanzo​ “Negazione​” (Laurana editore) del giornalista Enrico Bellavia che racconta la storia di Alba e Sandro, i due protagonisti che si trovano a dover affrontare, sullo sfondo di una​ Palermo​ contraddittoria ma uniti dalla speranza che la giustizia faccia il suo corso, le​ accuse di mafia​ che pendono su di lui.
Quando però gli eventi mettono a dura prova il loro​ amore, si rendono conto che il loro legame va ben oltre il tempo, la distanza e i sospetti.​ Alba, buona famiglia, un matrimonio agli sgoccioli, incontra Sandro, sposato e self-made man di borgata. Iniziano una relazione. E quando lui finisce travolto dall’accusa di mafia e omicidio, con la​ giustizia​ che incombe e inanella paradossi, entrambi sono costretti a un ribaltamento di ruoli. In un labirinto di specchi deformanti, nessuno è più quel che era.

CLICCA QUI per proseguire nella lettura

Negazione

Negazione

di Enrico Bellavia

editore: Laurana Editore

pagine: 208

Le ragioni del cuore hanno regole inossidabili quanto quelle della legge, confliggono perché non c’è un codice a dettarle. Alba, buona famiglia, un matrimonio agli sgoccioli, incontra Sandro, sposato e self-made man di borgata. Iniziano una relazione. E quando lui finisce travolto dall’accusa di mafia e omicidio, con la giustizia che incombe e inanella paradossi, entrambi sono costretti a un ribaltamento di ruoli. In un labirinto di specchi deformanti, nessuno è più quel che era. Alba diventa amante, confidente e investigatrice spregiudicata. Valica la sottile linea di confine che divide l’amore dal favoreggiamento. Le cuciono addosso l’etichetta di donna del boss. Ma Sandro non è quel che sembra. Eppure c’è chi ha deciso diversamente: quella storia è un marchio. Per entrambi e per sempre.
17,00

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*