Il tuo browser non supporta JavaScript!

La Debicke e… I tre cuori del Polpo

Recensione di: I tre cuori del Polpo
22.01.2020
Il giallo I tre cuori del Polpo segna l’atteso ritorno del “Trio della Madonnina”: Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone. Un storia geniale, una giostra infernale che incastra l’incosciente protagonista in un inarrestabile gioco a nascondino e che, volente o nolente, non potrà né saprà mai fermare. Un incontrollabile e tormentato tour che guiderà i lettori per le strade e gli anfratti meno conosciuti di Milano, immergendoli in un caleidoscopico e fantasioso universo, ricco di menzogne, verità, maschere, dal quale sarà quasi impossibile districarsi. Una giostra decisamente pericolosa, che lo costringe di continuo a confrontarsi con un vorticare di vite e a impersonare di volta in volta diverse personalità. Una Milano magari meno conosciuta ma non per questo meno reale, una farraginosa metropoli che sa dimostrarsi pericolosamente avvolgente e seduttrice ma può trasformarsi anche in una trappola mortale. In questa Milano il protagonista della storia, Ulisse (questo pare essere il suo nome) va e viene, vegeta forzosamente ammantato da una sequela di identità dopo essere stato arruolato con il ricatto da uno dei tanti Servizi Segreti che tirano le fila del Bel Paese.

Clicca QUI per leggere l'intera recensione!

I tre cuori del Polpo

di Riccardo Besola, Andrea Ferrari, Francesco Gallone

editore: Laurana Editore

pagine: 256

Qual è il tuo lavoro? Ecco, se qualcuno me lo chiedesse, cioè se lo chiedesse al vero me stesso, potrei rispondere: fingere. Di essere qualcuno con un nome e un cognome, di avere un lavoro, di abitare in un posto, avere un indirizzo, un passato, dei gusti, dei segreti, pregi e difetti. Per quale ragione? Oh, questa è una lunga storia…
16,50

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.