CULTWEEK - IL CENSIMENTO DEI LAMPIONI

28.03.2022
Sebastiano, in terra, ha una vita in pezzi: una matrimonio finito, un padre che avrebbe preferito non rivedere, un naufragio di legami interrotti. Sospeso nel vuoto, mentre giorno dopo giorno controlla lo stato dei lampioni che deve catalogare per l’azienda nella quale lavora, rivede dall’alto i luoghi che sono stati della sua infanzia, e riallaccia il filo con il suo passato. Quarto romanzo della collana Fremen di Laurana, Il censimento dei lampioni è l’opera, struggente e delicata, di Carmelo Vetrano.

CLICCA QUI per proseguire nella lettura
Il censimento dei lampioni

Il censimento dei lampioni

di Carmelo Vetrano

editore: Laurana Editore

pagine: 312

Sebastiano rientra al paese d’origine, in Puglia, dopo un periodo trascorso all’estero. Deve comparire intribunale per la sentenza di separazione dalla moglie Magda. Trova lavoro, per sé e per il padre disoccupato, come censore dei lampioni di strada per la società Electric Sole; e decide di rimanere. Il lavoro fianco a fianco col padre, che molti anni prima aveva lasciato senza apparenti motivi la famiglia, mette in luce antichi dissapori. Il tutto si complica con l’inizio di una relazione tra il padre di Sebastiano e Magda. Ma durante il lavoro di censimento molti eventi aiuteranno Sebastiano a confrontarsi con il proprio passato: in particolare l’incontro con Lisa, una giovane artista le cui opere, le «Mappe dei giorni»,consistono di brevi frasi che descrivono la sua vita quotidiana. Sebastiano stesso, imitandola, trasformerà le schede del censimento in brevi narrazioni, consegnando a ogni lampione una storia e recuperando allo stesso tempo i propri ricordi. Per scoprire, alla fine, che la distanza tra lui e il padre non è poi così grande.
18,00

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*