Lug 16

…su “La Voce di Romagna”

LA PALADINA DEL CURVY STYLE E’ ROMAGNOLA

E’ uscito da pochi giorni e sta già diventando un caso, il libro della giovane faentina Martina Liverani “10 ottimi motivi per non cominciare una dieta” (Laurana Editore). Non poteva che essere una romagnola la nuova paladina della bellezza gustosa, che non rinuncia alla vita e che con un pizzico di ironia ci svela il meraviglioso mondo Curvy, che ha un nome inglese ma che in Romagna è filosofia da sempre. Perchè qui la donna è sempre piaciuta un po’ in carne, in salute dicevano non a caso i nostri nonni. E anche oggi, proprio come da subito ribadisce Martina è una questione di salute. Non un decalogo, non un manuale di autoaiuto, ma un modo per aprire gli occhi, con ironia e intelligenza. Questo è tutt’altro che un libro con cui consolarsi sotto l’ombrellone dopo il fallimento della prova costume, è un libro glamour, fin dalla copertina, viene da Vogue l’autrice, il tempio del glamour e delle nuove tendenze in fatto di bellezza, che al curvy ha dedicato un’intera sezione del suo sito (http://www.vogue.it/vogue-curvy).
Quello che portano alla luce del sole queste pagine è un discorso chiaro, documentato e serissimo, ma esposto con brio e leggerezza. Tra i dieci motivi scopriamo ciò che spesso non vogliamo vedere prese dalle nostre paranoie, e impariamo a guardare la realtà con occhi diversi. Ne volete un piccolo assaggio? Ecco un breve estratto dall’ottavo motivo che recita “La dietà non è sexy”. Agli uomini piacciono le curve Esiste qualcosa di meno attraente di una donna ossessionata dal cibo e dal peso? Nonostante i media e la società impongano alle donne un modello femminile androgino, nell’immaginario maschile a essere sexy sono le donne vere, quelle con le curve. Secondo un’indagine condotta in Italia nel marzo 2012 da un’agenzia di mood marketing communication, e riportata dal magazine Elle.it, su un campione di 1.200 uomini tra i 25 e i 55 anni l’81 per cento dei maschi italiani preferisce le donne formose, ritenute più femminili (65 per cento) e seducenti (52 per cento), rispetto alle donne filiformi. Dunque la domanda è: se agli uomini piacciamo con le curve, perché vogliamo essere magre a tutti i costi? Per piacere a chi? Lui cerca la donna giocosa e provocante, che lo faccia sentire maschio, naturale e che si faccia guardare, stile Kim Basinger nel fi lm 9 settimane e 1/2. Le donne formose sono state anche protagoniste di un’altra ricerca condotta dalle università di Pittsburgh e di Santa Barbara secondo la quale le donne a clessidra, con vita stretta, fianchi ovali e seno generoso, sono molto più intelligenti e più desiderate dagli uomini rispetto alle colleghe filiformi. Secondo lo studio a determinare questo primato sarebbe proprio l’accumulo di acidi grassi (Omega 3) sui fianchi e sulle cosce. Tornando alla ricerca condotta in Italia, in cima alla classifica delle donne più amate dagli uomini si piazza la diva del Burlesque Dita Von Teese (69 per cento), al secondo posto Monica Bellucci (63 per cento), al terzo posto c’è la bellezza mediterranea di Rossella Brescia (59 per cento), ballerina e presentatrice radio-televisiva.
Al quarto posto l’attrice Scarlett Johansson (56 per cento) che è diventata testimonial di importanti marchi di moda senza, parole sue, aver mai seguito diete o essere andata in palestra. Al quinto la showgirl Belen Rodriguez (51 per cento). A seguire, Melissa Satta, Kate Winslet, Beyoncé, Milly Carlucci, Irina Shayk. Solo al quindicesimo posto, con il 18 per cento delle preferenze, la scheletrica modella Kate Moss. da “10 ottimi motivi per non cominciare una dieta” Martina Liverani La copertina del libro (Laurana Editore) uscito da pochigiorni e sta giàdiventando un caso,il libro della giovanefaentina Martina Liverani “10 ottimi motivi per non cominciare una dieta” (LauranaEditore). Non potevache essere una romagnola la nuova paladina della bellezza gustosa, che non rinuncia alla vita e che con un pizzico di ironia ci svela il meraviglioso mondo Curvy,che ha un nome inglese ma che in Romagna è filosofia da sempre. Perchè qui la donna è sempre piaciuta un po’ in carne, insalute dicevano nona caso i nostri nonni.E anche oggi,proprio come da subito ribadisce Martina è unaquestione di salute. Non un decalogo, non un manuale di autoaiuto, ma un modo per aprire gliocchi, con ironia e intelligenza. Questoè tutt’altro che un libro con cui consolarsi sotto l’ombrellone dopo il fallimento della prova costume, è un libro glamour, fin dalla copertina, viene da Vogue l’autrice, il tempio del glamour e delle nuove tendenze in fatto di bellezza, che al curvy ha dedicato un’intera sezione del suo sito (http://www.vogue.it/vogue-curvy). Quello che portano alla luce del sole queste pagineè un discorso chiaro, documentato eserissimo, ma esposto con brio e leggerezza. Tra i dieci motivi scopriamo ciò che spesso non vogliamo vedere prese dalle nostre paranoie, e impariamo a guardare la realtàcon occhi diversi. Ne volete un piccolo assaggio? Ecco un breve estratto dall’ottavo motivo che recita “La dietà non è sexy”
Agli uomini piacciono le curve
Esiste qualcosa di meno attraente di una donna ossessionata dal cibo e dal peso? Nonostante i media e la società impongano alle donne un modello femminile androgino, nell’immaginario maschile a essere sexy sono le donne vere, quelle con le curve. Secondo un’indagine condotta in Italia nel marzo 2012 da un’agenzia di mood marketing communication, e riportata dal magazine Elle.it, su un campione di 1.200 uomini tra i 25 e i 55anni l’81 per cento dei maschi italiani preferiscele donne formose, ritenute più femminili(65 per cento) e seducenti (52 per cento), rispetto alle donne filiformi. Dunque la domanda è: se agli uomini piacciamo con le curve, perché vogliamo essere magre a tutti i costi? Per piacere a chi? Lui cerca la donna giocosa e provocante, che lo faccia sentire maschio, naturale e che si faccia guardare,stile Kim Basinger nel film 9 settimane e 1/2. Le donne formose sono state anche protagoniste di un’altra ricerca condotta dalle università di Pittsburgh e di Santa Barbara secondo la quale le donne a clessidra, con vita stretta, fianchi ovali e seno generoso, sono molto più intelligenti e più desiderate dagli uomini rispetto alle colleghe filiformi. Secondo lo studio a determinare questo primato sarebbe proprio l’accumulo di acidi grassi (Omega3) sui fianchi e sulle cosce. Tornando alla ricerca condotta in Italia, in cima alla classifica delle donne più amate dagli uomini si piazza la diva del Burlesque Dita Von Teese(69 per cento), al secondo posto Monica Bellucci(63 per cento), al terzo posto c’è la bellezza mediterranea di Rossella Brescia (59 percento), ballerina e presentatrice radio-televisiva. Al quarto posto l’attrice Scarlett Johansson(56 per cento) che è diventata testimonial di importanti marchi di moda senza, parole sue, aver mai seguito diete o essere andata inpalestra. Al quinto la showgirl Belen Rodriguez (51 per cento). A seguire, Melissa Satta,Kate Winslet, Beyoncé, Milly Carlucci, Irina Shayk.  Solo al quindicesimo posto, con il 18 per cento delle preferenze, la scheletrica modella Kate Moss. Da “10 ottimi motivi per non cominciare una dieta” Martina Liverani. La copertina del libro (Laurana Editore)